fbpx

Tutela Legale

Persone oltre le polizze

La polizza di Tutela Legale consente all’assicurato di difendere i propri diritti, ottenendo il risarcimento di un danno subito o in caso di richiesta di risarcimento danni da terzi, senza pagare le spese per la consulenza e l’assistenza legale necessarie alla composizione amichevole o a seguito di procedimenti civili, penali o amministrativi. Sul mercato, sono disponibili assicurazioni rivolte a famiglie, veicoli a motore, professionisti, imprese, enti pubblici. Per le imprese Tutte le aziende di qualsiasi dimensione e settore merceologico possono trarre vantaggio da una copertura di Tutela Legale. Il rischio di dover ricorrere all’intervento di legali per far valere diritti e interessi è sempre più frequente, anche a causa del complicarsi del quadro legislativo e dei doveri di compliance. Il tempo e le risorse da impiegare in questo caso possono influire fortemente sull’attività di impresa. La garanzia copre anche il titolare, i dipendenti, gli eventuali familiari collaboratori, praticanti e stagisti e offre: Tutela legale in caso di procedimento penale connesso alla propria attività, ad esempio nel caso di un infortunio sul lavoro; Assistenza per ottenere il risarcimento dei danni subiti; Difesa legale per controversie contrattuali con fornitori, dipendenti o clienti; Difesa contro sanzioni amministrative ingiuste; Copertura dei danni causati a terzi, a integrazione della polizza di Responsabilità Civile. Per i professionisti L’assicurazione Tutela Legale permette a professionisti e studi associati di esercitare in tranquillità l’attività professionale. Protegge infatti dalle richieste di risarcimento avanzate da terzi, relative a errori involontariamente commessi nell’esercizio dell’attività professionale. La copertura interviene inoltre: in caso di violazioni delle norme sulla sicurezza; nella difesa contro provvedimenti disciplinari dell’Ordine di appartenenza; per il recupero crediti; per controversie con fornitori e dipendenti e nell’ambito del web. Per la persona e la famiglia La polizza di Tutela Giudiziaria per la famiglia è studiata per far fronte a tutte le controversie legate alla vita privata dell’assicurato e dei suoi familiari: dalle liti con il padrone di casa o con gli inquilini, alle vertenze di lavoro con i collaboratori domestici, fino alla difesa contro imputazioni penali per delitti colposi. La garanzia è prevista per: le controversie per danni subiti; la difesa penale per delitti colposi o contravvenzioni; le controversie per proprietà e locazione; le controversie contrattuali attive e passive con enti previdenziali, individuali da lavoro dipendente; infine le cause di lavoro con collaboratori domestici. La polizza non comprende le controversie da circolazione veicoli o natanti (che è una garanzia accessoria facoltativa), i danni da inquinamento non accidentale, la materia fiscale e amministrativa. Per l’auto La formula più diffusa di assicurazione di Tutela Giudiziaria è la polizza “veicoli a motore”, realizzata per gli automobilisti che possono aver bisogno di assistenza in liti connesse alla circolazione di auto, moto, o di qualsiasi altro mezzo a motore. La garanzia fornisce l’assistenza legale e il rimborso delle spese per la difesa penale, se l’assicurato viene chiamato in giudizio per lesioni o per omicidio colposo a seguito di un incidente automobilistico. Sono coperte anche le spese causate da liti relative alla riparazione dei danni alla vettura, le spese per l’istanza di dissequestro del veicolo e per il ricorso contro il ritiro della patente. La copertura di Tutela Giudiziaria per la circolazione, in genere, assicura le spese relative alle attività stragiudiziali (tese a comporre la controversia prima di ricorrere al Giudice) e giudiziali – contemplando la copertura delle spese per il proprio legale, per il perito, di giustizia (procedimento penale), di soccombenza e di transazione – quando gli assicurati: sono coinvolti in un incidente stradale o della navigazione, subiscano un danno per responsabilità di altri soggetti; sono coinvolti in un incidente stradale o della navigazione siano perseguiti penalmente per reato colposo o contravvenzione; debbano ottenere l’adempimento di un obbligo contrattuale dovuto dal carrozziere, dal meccanico, dal concessionario, dal titolare del parcheggio con custodia; debbano ricorrere avverso il provvedimento di sospensione o ritiro della patente di guida, comminato in seguito a sinistro stradale; debbano ottenere il dissequestro del mezzo che in seguito ad incidente sia stato sottoposto a provvedimento di sequestro; sono coinvolti in un incidente stradale siano essi stessi causa di danno ad altri soggetti. Solitamente tale prestazione opera ad integrazione della polizza di RCA. COMPILA IL MODULO PER RICHIEDERE INFORMAZIONI
Modulo Contatti
×

Ciao!

Clicca qui per la chat su WhatsApp o invia un email a info@barbatoassicurazioni.it

×